DONA ORA

Isah è tornato a vedere

agosto 2020

Grazie al supporto di voi donatori, Sightsavers effettua campi visite nelle zone più remote per identificare le persone che soffrono di tracoma e individuare i casi più gravi.

Una squadra di Sightsavers ha raggiunto in Nigeria anche il villaggio dove vive il piccolo Isah: leggi la sua storia. Lui soffriva di una forma molto grave di tracoma. Suo zio Adulahi, che si prende cura di lui, ci ha raccontato che hanno scoperto che Isah aveva un problema agli occhi da quando era molto piccolo. Non riusciva più a fare le cose più semplici come vestirsi da solo o camminare come gli altri bambini. Negli ultimi due anni però il problema alla vista era molto peggiorato: il prurito e il dolore agli occhi erano diventati insopportabili.

Durante la visita agli occhi, gli operatori hanno compreso che Isah stava soffrendo molto a causa del tracoma. Suo zio Adulahi non sapeva che fosse possibile poter salvare gli occhi di Isah, credeva che il suo destino fosse già scritto: era davvero felice quando ha appreso che Sightsavers poteva aiutare Isah. “Non riesco nemmeno a descrivere quanto mi sento felice”, ci ha raccontato ritrovando finalmente il sorriso.

Isah è stato portato all’ospedale di Sokoto e lì è stato sottoposto ad una visita più approfondita. Il dottore ha capito subito che Isah aveva bisogno di un’operazione agli occhi urgente per riportare le ciglia nella loro posizione originaria. Dopo un paio di giorni di ricovero, Isah è stato operato e l’intervento è andato a buon fine. Quando gli sono state tolte le bende dagli occhi, Isah si è guardato intorno sorridendo per la prima volta dopo molto tempo. Suo zio era così felice e continuava a dire “Ora il ragazzo può vedere!”

“Dopo l’operazione mi sento bene” ci racconta Isah. “Tornerò a casa e andrò a scuola. Mi piacerebbe vedere mia mamma, mio papà, i miei fratelli e sorelle. Saranno felici che finalmente sono tornato a vedere. ” Prima dell’operazione Isah non era molto attivo nella vita del villaggio, non partecipava alle attività perchè non si sentiva a proprio agio con le persone. Ma ora la sua vita è completamente cambiata: si diverte con i suoi amici e tutti hanno notato un’enorme differenza in lui. “Ora sto meglio e mi sento più forte, non sento più alcun dolore” continua il suo racconto Isah. “Sono molto felice di sentirmi meglio dopo l’intervento. Prima non potevo lavorare nei campi e aiutare la mia famiglia, ma ora posso fare un sacco di cose.”

Grazie al grande cuore di voi donatori, oggi Isah può permettersi di sognare. Grazie alle cure che ha ricevuto, la sua vita è cambiata per sempre e potrà finalmente vivere l’infanzia che merita.

Continuate a combattere la cecità. Continuate a fermare il tracoma sempre!

Children in northern Nigeria wait to receive medication as part of a mass drug distribution programme to treat NTDs.

Cosa sono le malattie tropicali neglette?

Aiutiamo a curare e prevenire cinque malattie debilitanti che colpiscono più di un miliardo di persone. Queste infezioni parassitarie e batteriche sono conosciute come malattie tropicali neglette.

Scopri di più

La tua donazione può salvare un bambino dalla cecità

DONA ORA
A school-aged boy has his height measured to receive deworming treatment during a school based mass drug administration.
sightsavers_news

Sightsavers nuovamente tra le top charities del mondo

GiveWell ha ancora una volta premiato i programmi di Sightsavers contro le infezioni parassitarie per l'efficienza in termini di costi-benefici.

dicembre 2020
Una bambina a scuola con i suoi compagni.
sightsavers_news

L'OCCITANE en Provence regala il futuro a tantissimi bambini indiani

Con i suoi cofanetti natalizi, L'OCCITANE ha scelto di aiutare i bambini di Jalpaiguri, in India, affinché ricevano le visite e le cure di cui hanno bisogno.

ottobre 2020
An eye surgeon examines a woman's eyes to check for signs of trachoma.
sightsavers_news

Vincere il tracoma. Insieme

Dall'OMS arriva una bellissima notizia: si è ridotto del 76% il numero di persone che devono essere operate di tracoma avanzato, l'infezione che porta alla cecità.

ottobre 2020