DONA ORA
Sightsavers Reports

Isaac aveva perso la speranza e oggi è tornato a vivere

Un uomo sta sorridendo e tiene in mano due gomitoli di lana.

Isaac Kirungi ha 27 anni e vive in Uganda. Ha perso la vista sette anni fa dopo aver preso uno schiaffo in faccia da un insegnante.

Ha dovuto lasciare la scuola e ha passato più di un anno stando seduto senza fare nulla e, come racconta lui stesso, “aspettando il giorno della mia morte”.

Oggi studia cucito all’istituto professionale Bishop Mukasa e le sue prospettive per il futuro si sono trasformate.

Ecco come è cambiata oggi la sua vita.

“Ho dovuto smettere di andare a scuola”

Ho 27 anni, sono cieco da quando ne avevo 20.

Ero a scuola. Un insegnante mi ha dato uno schiaffo sugli occhi… proprio quell’insegnante avrebbe dovuto pagare alcune delle mie tasse scolastiche (per permettermi di frequentare la scuola inclusiva) ma non lo ha fatto, e mio padre non poteva permettersi di pagare perché è molto povero. Così ho dovuto smettere di andare a scuola e questo ha distrutto il mio futuro. Sono tornato a casa e sono rimasto lì, mi svegliavo, chiedevo patate dolci, mango, dormivo, mangiavo. È cosi che è andata in tutti questi anni.

Avevo perso la speranza, aspettavo solo il giorno della mia morte.

Un giorno qualcuno è venuto a casa mia, era uno dei membri della nostra chiesa. Mi ha detto di andare all’ufficio per le persone con disabilità del distretto di Hoima. Madame Edith – come una madre per me – mi ha fatto conoscere Sightsavers, mi ha detto che potevo imparare un mestiere senza pagare nulla. Madame mi ha portato a scuola e abbiamo iniziato ad imparare a cucire. Ero felicissimo!

Quello che mi rende felice è che quando fai un maglione, lo puoi vendere e ricavarci dei soldi. Soldi che poi ti aiutano a comprare una maglietta per te stesso.

Un uomo si tiene in piedi fuori con l'aiuto di un bastone per non vedenti.

“Se lavoro per me stesso, posso comprare le cose che voglio”

Quando ho iniziato a imparare a cucire era difficile, ma ho pensato: “Dico a tutti quelli che mi conoscono che sono in qualche modo intelligente; come posso tornare a casa dicendo che ho fallito a un certo punto? Se fallisco, significa che continuerò a vivere in pessime condizioni. Ma se lavoro per me stesso, posso comprare le cose che voglio.” Mi sono ripromesso di non tornare a casa nelle condizioni in cui sono partito. Ho ancora una speranza che se vado avanti a studiare, questo mi sarà di aiuto per il futuro.

Prima la gente rideva di me. Ma ora non possono più trattarmi così perché sono autonomo.

Un giorno qualcuno ha messo una motocicletta di fronte a me per verificare se ci vedevo, ci ho sbattuto contro e la gente si è messa a ridere. Poi hanno detto “Abbiamo visto, è davvero inutile”.

Oggi che vado a scuola, se mi vedono al villaggio mi dicono: “Buongiorno Signor Isaac, come sta? Come vanno gli studi?” Questo programma mi ha fatto tanto bene e anche ad altre persone con disabilità, ci ha cambiato la vita. Ne sono molto contento.

Un uomo cieco sra lavorando a maglia con l'aiuto di un insegnante.

“La disabilità non è inabilità”

Quando avrò comprato una macchina da cucire, inizierò a lavorare. Potrò guadagnare soldi, potrò anche sposarmi, prendermi cura della mia famiglia, aiutare altre persone.Se una persona cieca o una persona con qualsiasi disabilità viene a trovarmi, potrò aiutarla in un modo o l’altro.

La disabilità non è inabilità. Non deve impedirti di fare quello che un’altra persona può fare.

Il mio desiderio è di far cambiare l’opinione della gente sulle persone con disabilità.”

Un chirurgo e un uomo cieco con il bastone per non vedenti stanno sorridendo.

Il tuo aiuto può fare la differenza

Noi di Sightsavers crediamo che tutte le persone con disabilità debbano avere l’opportunità di imparare, guadagnare ed essere felice. E tu?

Con 60 euro puoi donare 16 bastoni bianchi per aiutare le persone cieche a essere indipendenti. Dona ora!

Tu puoi cambiare il futuro di una persona cieca

DONA ORA
Un uomo e due donne stanno sorridendo.

“La disabilità non è inabilità. Non deve impedirti di fare quello che un’altra persona può fare.”

Un uomo e due donne stanno sorridendo.

Leggi altre storie di speranza

Mary uses her surroundings to guide her round her village in Malawi.

Salva Mary dalla cecità

Mary ha dieci anni ed è cieca a causa della cataratta. La sua mamma Martha è preoccupata: come farà Mary quando lei non ci sarà più? Dona oggi e salva Mary dalla cecità!

Sightsavers Reports

La storia di Isah

Isah ha il tracoma. Non riesce più a tenere gli occhi aperti per il troppo dolore. Ha bisogno di un intervento chirurgico per non diventare cieco. Aiutalo oggi!

A surgeon dressed in scrubs prepares for theatre
Sightsavers Reports

La storia di Elizabeth

Dieci anni fa la contea del Turkana in Kenya aveva un'altissima presenza di tracoma. Ora grazie a operatori sanitari come Elizabeth il numero di casi è crollato.