DONA ORA
Sightsavers Reports

"Ora posso prendermi cura degli altri"

Primo piano di Mamauda

Mamauda Sapoyou è un volontario di 38 anni del Camerun impegnato nella distribuzione di medicinali nel villaggio di Makakoum.

Ma prima di incontrare il vostro cuore era un uomo emarginato e sofferente a causa di una terribile malattia: l’oncocercosi. Un male endemico che può portare alla cecità ed è causato da una infezione trasmessa dal morso della mosca nera le cui larve crescono nei fiumi a flusso rapido. Una volta entrate nell’organismo umano le larve raggiungono gli occhi e conducono alla cecità.

Il villaggio arido con poche case dove vive Mamauda.
Il villaggio di Makakoum, dove vive e lavora Mamauda

"Prendere le medicine ha cambiato la mia vita"

“Sin da quando ero bambino ho avuto problemi di vista” ci racconta “quando a scuola dovevo leggere la lavagna mi venivano le lacrime agli occhi, anche quando leggevo mi salivano le lacrime. I miei genitori non avevano i soldi per portarmi in ospedale, quindi ho dovuto interrompere i miei studi in tenera età. Quando gli operatori di Sightsavers arrivarono nel mio villaggio, mi sentii sollevato poiché era da tempo che stavo cercando una cura ed ero molto felice di ricevere delle medicine.

Ho preso la doxiciclina per 35 giorni, dopo tre settimane ho iniziato a vedere una grande differenza, ad esempio potevo compilare moduli di registrazione e di censimento mentre lavoravo come distributore di comunità senza alcuna difficoltà.

Prendere le medicine ha cambiato la mia vita, ora è molto diversa, posso andare ovunque, prima non ero in grado di vedere da lontano e riconoscere una persona a 200 metri di distanza, ma ora posso farlo senza problemi. Inoltre non potevo guidare la mia moto perché il vento mi avrebbe colpito gli occhi che avrebbero cominciato a lacrimare. Ora invece posso guidare senza problemi e anche lavorare nei campoi, se della polvere mi viene negli occhi non mi dà fastidio”.

Mamauda sulla sua motocicletta

"Era difficile combattere la malattia perchè in molti non volevano prendere le medicine"

La sua rinascita è tutta merito vostro perché la vostra generosità ha permesso nuovi studi e ricerche che hanno perfezionato le cure per questa devastante malattia.

Il nostro lavoro di indagine fatto nel 2015 e 2016 nella regione occidentale del Camerun aveva infatti mostrato che c’era un tasso di infezione fino al 40% in alcune aree della zona di Massangam, nonostante avessimo già 20 anni di ininterrotta somministrazione annuale di Mectizan®. Era difficile combattere la malattia perchè tanti non volevano prendere le medicine con regolarità e per la grande presenza di popolazioni nomadi con molti luoghi di riproduzione della mosca nera.

Col vostro aiuto però Sightsavers ha impostato un nuovo approccio alla malattia sostituendo il Mectizan®, che uccide le larve ma non il verme adulto e che va somministrato per almeno 10 anni, con la doxiciclina che elimina il verme adulto e l’infezione in un lasso di tempo molto più breve, anche solo 35 giorni prendendo le pastiglie tutti i giorni!

Profilo di Mamauda

"Ora posso prendermi cura degli altri"

Questo progetto si occuperà anche di eliminare la popolazione di mosche nere attraverso l’uccisione delle larve nelle zone del fiume dove si riproducono. La cosa più importante per noi è il risultato di questo lavoro: una nuova vita per chi ha contratto questa infezione. Come è successo a Mamauda che oggi è guarito e si occupa di aiutare chi soffre come lui ha sofferto.

“Condividerò la mia storia con tutte le persone per incoraggiarle a prendere le medicine che hanno cambiato la mia vita e mi hanno salvato dal dolore, ora posso prendermi cura degli altri, mi sento bene ora”, racconta con un sorriso che è tutto dedicato a voi che lo avete salvato.

Mamauda con la sua moticicletta

"Condividerò la mia storia per incoraggiarle le persone a prendere le medicine"

Mamauda con la sua moticicletta

Cambia una vita per sempre

Vorrei fare una donazione
una tantum
di:

per guarire 150 bambini dal tracoma

per operare di tracoma una mamma o un papà

per proteggere dal tracoma due comunità

€0
€0
Seleziona il metodo di pagamento:
gordane e suhura si abbracciano felici.
Sightsavers Reports

La storia di Gordane e Suhura

Gordane e Suhura sono sposati da tutta la vita, ma da parecchi anni non potevano più vedersi a causa della cataratta. Grazie al vostro aiuto sono tornati a sorridersi.

La storia di Lovemore

Lovemore ha nove anni e vive in Zambia con la sua nonna Iredy. Da quando ha un anno, non può vedere a causa della cataratta. Lui ha bisogno di te ora.

Il tuo Natale di sorrisi

Questo Natale è fatto di tanti sorrisi, quelli di tutti i bimbi salvati dalla cecità. Come Tatenda e Tendai, che senza di te sarebbe ciechi. Leggi la loro storia.