DONA ORA
Sightsavers Reports

A scuola per vivere

Aliou ha sette anni e grazie a voi oggi può andare a scuola

Andare a scuola, studiare e impegnarsi per ottenere un futuro migliore, sono tutte cose che ogni bambino deve poter fare, anche nei luoghi più sperduti della terra.

Ma non sempre è possibile, soprattutto per i bambini che hanno problemi alla vista. Normalmente per loro il destino è fatto di buio, difficoltà per andare a scuola, impossibilità di seguire le lezioni alla lavagna, solitudine ed emarginazione.

Per questo nel 2017 grazie a tutti voi donatori, Sightsaver ha sostenuto l’apertura di una scuola inclusiva nella regione di Kaolack, una delle sole due scuole inclusive al di fuori della capitale Dakar in Senegal. In questa scuola speciale è stato iscritto anche Aliou che ha sette anni e gravi problemi alla vista, come ci racconta il suo papà: “Mi chiamo Yoro e Aliou è mio figlio. Lui ha 7 anni. Aliou è nato con un problema alla vista. Poco dopo la sua nascita, sua madre lo aveva capito e me lo disse, ma io non ci volevo credere. Dopodiché ho finalmente capito che era vero. Piangeva giorno e notte, così lo abbiamo portato prima all’ospedale di Koumbale e poi ho dovuto vendere una delle nostre preziose mucche per potermi permetter il viaggio a Dakar dove Aliou doveva affrontare le cure. Qui è stato operato agli occhi, ha smesso di piangere e dopo quell’intervento siamo tornati a casa. Quando Aliou è cresciuto ha iniziato a vedere un po’ meglio.”

 

Nel 2019 sono stati 13.535 i bambini ciechi o con disabilità supportati a scuola grazie a voi.

Grazie ad un nostro operatore che si occupa di identificare bambini con disabilità bisognosi di educazione, Aliou ha conosciuto Gora Mbaye, il presidente dell’Unione Nazionale delle persone non vedenti per Kaolack, punto di riferimento di Sightsavers nella regione. Una figura influente a livello locale che lavora con il governo regionale per garantire il rispetto dei diritti delle persone con disabilità. Anche se non fa parte dei suoi compiti offrire una casa agli studenti perchè possano seguire le lezioni, Gora ha deciso di accogliere a casa sua il piccolo Aliou.

“Ringrazio moltissimo Gora per le cose che ha fatto per noi”, dice il papà Yoro, consapevole che senza l’ospitalità di Gora, Aliou non sarebbe mai riuscito a frequentare la scuola perchè troppo lontana da casa. “Gora mi ha convinto e ho accompagnato Aliou a casa sua. Abbiamo preso un’auto che mi ha portato all’ospedale di Koumbal. Da lì sono andato alla stazione degli autobus per prendere una bicicletta che mi ha portato qui. Prima di incontrare Gora non avrei mai pensato che Aliou sarebbe andato a scuola. È importante per lui avere un’istruzione, così in futuro sarà in grado di prendersi cura di sè stesso.”

Grazie a voi donatori il grande sogno di Aliou di andare a scuola è stato esaudito! Yoro è molto felice per suo figlio e si commuove a vedere l’entusiasmo del suo bambino: “Continua a parlarmi di andare a scuola, mentre veniva qui mi ha detto, papà comprerò un’auto quando sarò grande”. Che sia un’auto o qualunque altra cosa, tutto quello che Aliou avrà, sarà merito vostro, perché voi donatori siete delle persone speciali capaci di regalare un futuro a migliaia di bambini nel mondo.

Tutto quello che Aliou avrà sarà merito è vostro.

Lavoriamo in oltre 30 paesi tra i più poveri del mondo

Dove lavoriamo

Altre storie di speranza

A surgeon dressed in scrubs prepares for theatre
Sightsavers Reports

La storia di Elizabeth

Dieci anni fa la contea del Turkana in Kenya aveva un'altissima presenza di tracoma. Ora grazie a operatori sanitari come Elizabeth il numero di casi è crollato.

Primo piano di Samson.
Sightsavers Reports

La storia di Samson

Samson è oculista nel distretto di Turkana in Kenya: grazie al suo incredibile impegno, migliaia di persone non rischiano di perdere la vista a causa del tracoma.

Sightsavers Reports

La storia di Taonga

Taonga è uno dei tanti bambini che quest’anno sono stati salvati grazie alla vostra generosità: voi non lo avete abbandonato e la sua vita è cambiata per sempre.