DONA ORA

Un’altra vittoria contro il tracoma: milioni di persone non sono più a rischio

luglio 2019
Un operatore di Sightsavers con la maglietta gialla sorride insieme ad una giovane donna che tiene il suo bambino in braccio

Il numero di persone a rischio di tracoma è diminuito del 91% dal 2002, secondo le nuove statistiche dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

Nel 2002 circa 1,5 miliardi di persone in tutto il mondo erano a rischio di contrarre il tracoma, un’infezione dolorosa che può portare alla cecità. Ma i dati presentati in una conferenza in Mozambico mostrano che le persone ancora colpite dalla malattia sono poco più di 142 milioni. L’anno scorso erano 157,7 milioni.

Il dottor Anthony Solomon, medico ufficiale dell’OMS per le malattie tropicali neglette, ha presentato i dati in occasione del 22° meeting internazionale dedicato all’eliminazione di questa malattia (Global Elimination of Trachoma by 2020 – GET2020), che si è svolto in Mozambico lo scorso 26 giugno. Una partnership che comprende più di 100 organizzazioni che lavorano insieme per eliminare il tracoma in tutto il mondo.

Il Dr Solomon ha dichiarato: “Questi nuovi risultati dimostrano che stiamo facendo la storia. In soli 17 anni, una singola generazione, il numero di persone a rischio di cecità causata dal tracoma è diminuito del 91%.

“Grazie ad una straordinaria collaborazione tra le comunità locali, i governi nazionali, i donatori, i partner e il settore accademico, questa terribile malattia che porta alla cecità farà finalmente parte del passato. Entro la prossima generazione, contiamo di eliminarla in quanto problema di salute pubblica in tutto il mondo. Ma potremo farlo solo raddoppiando i nostri sforzi per finire il lavoro.”

Secondo le nuove statistiche, anche il numero di persone che richiedono un intervento chirurgico per lo stadio avanzato del tracoma (conosciuto come trichiasi) è sceso da 7,6 milioni nel 2002 a 2,5 milioni nel 2019 – con un calo del 68%.

Questa diminuzione è il risultato di una collaborazione globale tra organizzazioni internazionali come Sightsavers e le comunità, i governi e i donatori, che collaborano per agire su larga scala contro il tracoma attraverso la strategia SAFE approvata dall’OMS. L’acronimo sta per Surgery (Chirurgia), Antibiotics (Antibiotici), Facial cleanliness (Pulizia del viso) e Environmental improvement (Igiene dell’ambiente), quattro metodi utilizzati per combattere la malattia.

Questa notizia è un enorme passo avanti verso l’eliminazione del tracoma come problema di salute pubblica. Inoltre, la nostra campagna Ferma il Tracoma per sempre sta raccogliendo fondi per aiutare ad eliminare il tracoma nei paesi in cui lavoriamo. Grazie ai nostri sostenitori in tutto il mondo.

Ferma il tracoma per sempre

La nostra campagna per eliminare il tracoma entro il 2025. Sappiamo dove si trova e sappiamo come curarlo: ora abbiamo bisogno del tuo aiuto per eliminarlo definitivamente.

Scopri la campagna

Scopri di più su questa malattia che porta alla cecità

Cos'è il tracoma?

Il tuo Natale di sorrisi

Questo Natale è fatto di tanti sorrisi, quelli di tutti i bimbi salvati dalla cecità. Come Tatenda e Tendai, che senza di te sarebbe ciechi. Leggi la loro storia.

A Natale asciuga le lacrime di Musi

Musi è un bimbo di sette anni della Nigeria e ha il tracoma. Musi è sempre solo in un angolo e non alza lo sguardo perchè la luce gli ferisce gli occhi malati.

sightsavers_news

SIFI, protagonista nella lotta contro il tracoma

Anche nel 2019 SIFI ha sostenuto Sightsavers, con il progetto Ferma il tracoma per sempre contribuendo così a salvare la vista di milioni di persone.

ottobre 2019

Rimani aggiornato