DONA ORA

L’Uganda è vicina all’eliminazione della cecità dei fiumi

novembre 2018
Un uomo sta catturando delle larve di mosche nere
La cecità dei fiumi è un'infezione parassitaria che si diffonde attraverso la puntura della mosca nera che vive vicino ai fiumi

Circa quattro milioni di persone in Uganda sono ora libere dalla minaccia della cecità dei fiumi e il Paese è ad un passo dall’eliminazione definitiva della malattia.

Il Comitato Nazionale per l’Eliminazione dell’Oncocercosi in Uganda, che include i rappresentanti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), ha annunciato che la cecità dei fiumi è stata eliminata da 14 delle 17 aree del paese in cui era presente. Alcune di queste aree ospitano popolazioni migratorie che vivono in zone remote, difficili da raggiungere per i nostri operatori sanitari.

Questo annuncio segna un grande passo avanti verso l’obiettivo di eliminare completamente la malattia in Uganda. Nonostante ci siano ancora sfide da affrontare prima che l’eliminazione possa essere confermata, questo risultato significa che l’infezione non è più diffusa nella maggior parte delle aree chiave.

La cecità dei fiumi, conosciuta anche come oncocercosi, si trasmette attraverso la puntura della mosca nera infetta che si riproduce nei pressi dei fiumi. Le larve del verme invadono il corpo attraverso la puntura, provocando forti pruriti e altri problemi alla pelle. Se le larve arrivano fino agli occhi, si possono verificare danni irreversibili alla vista e la cecità permanente.

Il prurito e la cecità causate dalla malattia possono portare all’isolamento sociale e impedire alle persone di andare al lavoro e di svolgere le faccende quotidiane. Possono anche costringere le comunità ad abbandonare le valli fluviali fertili dove la malattia è prevalente, spingendole verso la povertà.

Per fermare la diffusione della malattia, Sightsavers e i suoi partner distribuiscono un farmaco chiamato Mectizan®. La cecità dei fiumi si combatte anche catturando le mosche che portano la malattia.

Il Programma Nazionale per l’Eliminazione dell’Oncocercosi in Uganda è sostenuto da Sightsavers, e finanziato da altri partner in quattro delle 17 aree in Uganda. Sightsavers collabora con il governo dell’Uganda, The Carter Center e RTI International, insieme a Merck Sharpe & Dohme, che produce il Mectizan® e fornisce i farmaci gratuitamente.

Insieme ai suoi partner, Sightsavers ha l’obiettivo di eliminare definitivamente la malattia che, nel 2016, era ancora endemica in 31 paesi, con oltre 198 milioni di persone in tutto il mondo a rischio di infezione.

Due uomini stanno catturando delle mosche in un fiume che scorre velocemente

Le malattie tropicali neglette, malattie dimenticate

Nelle zone più povere dell'Africa colpiscono migliaia di persone ogni giorno, che sono destinate a diventare cieche fra terribili tormenti.

Scopri di più

Vuoi saperne di più sul nostro lavoro in Uganda?

Sightsavers in Uganda
un uomo seduto difornte a casa sua.
Sightsavers Reports

La storia di Mamodu

Mamodu vive lungo il fiume Pru in Ghana. E' diventato cieco a causa della cecità dei fiumi e ora dipende dall'aiuto di suo nipote Kwane che devo provvedere a lui e ai suoi 3 bambini. Guarda il video e scopri la sua storia.

Marito e moglie e la loro figlia piccola di fronte alla loro casa di fango.
Sightsavers Reports

La storia di Kwame

Kwame vive in Ghana con la sua famiglia. I suoi zii sono ciechi a causa della cecità dei fiumi. Per lui e per la sua famiglia c'è ancora speranza che non diventino ciechi . Scopri come aiutarli

Primo piano di Mamauda
Sightsavers Reports

La storia di Mamauda

Mamauda è un volontario per la distribuzione dei farmaci contro la cecità dei fiumi. Una volta era malato anche lui, ma ora vuole prendersi cura degli altri.